Ti piacerebbe imparare chi, quando e perché ha iniziato a indossare gioielli per la prima volta e quali cambiamenti ha subito la gioielleria durante la sua evoluzione? Allora sei nel posto giusto. Sorprendentemente, i primi a sfruttare il potere dell’abbellimento furono gli uomini e questo accadde nell’età della pietra. Naturalmente, avevano una scarsa scelta di prodotti e materiali: zanne, artigli, pelliccia, pelle e cose simili trovate in natura.

Tuttavia, questi mezzi decorativi servivano ad avere successo, come riflesso dello status che un uomo aveva nella società, così come segni distintivi e amuleti. Quindi anche le nuove tendenze, se si scava più a fondo, non sono così nuove. Quando se si va a vedere la breve storia dei gioielli che indossavano uomini, si può vedere che l’uomo non ha mai evitato tutte le varie cose che luccicavano .

Parliamo adesso dei gioielli che venivano usati come amuleti e oggetti che facevano e fanno parte dello stato : Possiamo sbirciare gli eventi millenari solo attraverso pitture rupestri e reperti archeologici. Eppure, queste prove sono più che sufficienti per capire perché gli uomini indossavano ornamenti per il corpo. Per gli uomini delle caverne, artigli e zanne servivano come totem, un marchio di appartenenza a un certo clan, nonché un indicatore di forza e valore. Inoltre, conservando un “trofeo” di una bestia sconfitta o di un nemico, i guerrieri ne ricevevano il potere.

La stratificazione sociale influenzò i gioielli molto più tardi. Più il mondo si civilizzava, più importanza veniva data agli accessori per il corpo e ai materiali con cui erano fatti. I pezzi più appariscenti appartenevano a leader, governanti e sacerdoti. Per l’élite dominante, i gioielli divennero un simbolo di potere. In un certo senso, metteva in mostra il diritto al trono. Per i sacerdoti, gli sciamani e i servitori di Dio, gli accessori messi al collo, alle braccia e alla testa possedevano un significato sacro. Le persone che servivano le divinità credevano che materiali e forme speciali favorissero la comunicazione con i loro padroni divini e aiutassero a predicare i loro culti.

Nel complesso, i gioielli più costosi del mondo antico appartenevano a persone ricche, potenti e influenti. Il Medioevo ha sminuito il significato dei gioielli. Con l’eccezione della nobiltà e dei governanti, le masse avevano una vita piuttosto ascetica. La chiesa ha elaborato regole severe riguardo all’indossare anelli, bracciali e altri tipi di gioielli. Fondamentalmente, le masse non avevano il diritto di possedere o indossare decorazioni (non potevano comunque permettersele). Il veto sui gioielli fu eliminato nell’VIII secolo, quando la morale divenne molto più frivola. Anche il più potente re del mondo antico guardava con invidia questo lusso sfacciato. Oro, argento, platino, tutti i tipi di pietre preziose incorporate nei gioielli, facevano brillare ogni uomo benestante. Ai popolani non era più vietato avere gioielli e accessori, ma quello che indossavano era modesto e funzionale piuttosto che sontuoso e appariscente.

Parliamo dei gioielli da uomo per il collo e la testa: Lo sviluppo dei gioielli da uomo per la testa si è praticamente fermato con la scomparsa della monarchia. La vita di un uomo comune non era di certo destinata ad indossare corone e tiare. Almeno, gli uomini sono riusciti a salvare collane e ciondoli dall’oblio. Tuttavia, il tempo ha tolto loro, significati e significanti. Oggi guardiamo con un sorriso le immagini degli antichi egizi e i loro ciondoli a forma di sole o i vichinghi che indossano medaglioni a forma di ascia. È vero, molti ragazzi scelgono ancora questi antichi simboli per essere modaioli, ma non hanno più interesse a conoscere il loro significato.

La gente moderna ha smesso di credere nelle divinità, nel destino e nella magia. Tuttavia, hanno il diritto di indossare bei gioielli da collo, e i simboli antichi per migliorare il loro stile. Continuiamo a parlare dei : gioielli da uomo per mani e polsi: Di tutti i significati storicamente stabiliti inerenti agli anelli, solo due sono rimasti fino ad oggi: matrimonio e ricchezza. Tuttavia, in passato, gli anelli avevano molti ruoli importanti. Per esempio, un anello con sigillo, aveva un monogramma invertito o un’immagine dello stemma, quando veniva messo a fuoco, lasciava un’impronta che convalidava l’autenticità di una lettera o di un documento.

Anche gli arcieri usano anelli di metallo molto larghi per proteggere le loro dita dai tagli dell’arco. Infine, sempre parlando del passato, gli anelli erano una sorta di mezzo di pagamento per un servizio fedele, una moneta, e un simbolo di una carriera di successo alla corte del re. Oggi, gli anelli d’oro e d’argento per gli uomini sono piuttosto decorativi che funzionali. È vero, alcuni grandi uomini li ostentano, per mostrare la loro appartenenza a una certa comunità o gruppo (per esempio, i Papi e i loro anelli episcopali ), ma questo fenomeno non è diffuso. Per quanto riguarda i braccialetti, anche la loro funzionalità e il loro significato hanno subito cambiamenti critici.

Durante le crociate e i cavalieri, i braccialetti borchiati divennero una sorta di arma ausiliaria nei combattimenti con la spada. I braccialetti di pelle che coprivano l’intero avambraccio servivano come armatura e protezione contro i tagli di spada. I sacerdoti usavano braccialetti di pietra e legno nelle loro preghiere. Invece oggi , quando i braccialetti hanno perso quasi completamente il loro significato pratico, possiamo ancora notare l’eco delle epoche passate nel loro design. Per esempio, i braccialetti di pelle borchiati sono comuni nelle comunità di biker e rocker, e i rosari sono una delle tendenze più calde del 21° secolo.

Infine parliamo degli orecchini sempre da uomo : Oggi, gli uomini indossano orecchini perché è elegante e alla moda. Tuttavia, i nostri antenati indossavano queste piccole decorazioni perché servivano ad un certo scopo. Gli orecchini erano comuni tra i marinai e i pirati. Si poteva meritare un orecchino solo dopo aver attraversato l’equatore. Se un pirata moriva sulla terraferma, il suo orecchino poteva comprargli un funerale decente. I cannonieri si bucavano le orecchie per apporre dei tappi di cera: servivano a proteggere le orecchie dagli effetti di un’esplosione.

Open chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: