A differenza della pulizia dei piani di lavoro o dell’aspirapolvere, la pulizia dei tuoi gioielli, specialmente di quelli d’argento che si appannano così facilmente, probabilmente non è uno dei compiti in cima alla tua lista di cose da fare. Anche se semplice da realizzare, questo progetto di pulizia spesso trascurato può essere facile da rimandare perché i pezzi d’argento che indossiamo ogni giorno, come gli orecchini d’argento che non togliete mai o una collana, non sempre si appannano così rapidamente. Questi pezzi indossati frequentemente in genere hanno bisogno solo di una lucidatura occasionale. Sono i pezzi di gioielli d’argento più fini che siedono in scatole o su vassoi, diventando scuri per l’esposizione e la mancanza d’uso, che potrebbero aver bisogno di una strofinata più vigorosa. Questi semplici metodi fai da te ti aiuteranno a rimuovere l’appannamento e a ripristinare la lucentezza per mantenere i tuoi gioielli d’argento scintillanti.

Quindi andiamo a vedere come pulire i gioielli d’argento in modo semplice. L’argento è un metallo morbido e lucente, quindi una pulizia delicata è la chiave. Una miscela di acqua calda e sapone per piatti delicato, o anche shampoo per bambini, di solito fa il trucco per pulire i gioielli di tutti i giorni. Questo metodo funziona anche per pulire i gioielli d’oro. Aggiungere alcune gocce di sapone liquido per piatti all’acqua calda. Mescolare fino alla formazione di bolle. Immergere i gioielli nella soluzione per 5-10 minuti. Utilizzare una spazzola a setole morbide, come uno spazzolino da denti, per pulire tutte le fessure. Risciacquare i gioielli in acqua calda. Per asciugare, strofinare delicatamente i gioielli con un panno d’argento o un asciugamano in microfibra. (Nota: Evitare di usare asciugamani di carta, perché possono graffiare l’argento). I gioielli in argento con diamanti o altre gemme preziose possono spesso essere puliti anche con acqua e sapone. Tuttavia, considera di parlare con un gioielliere prima di pulire gli oggetti di valore o fai pulire professionalmente il pezzo per essere sicuro.

Invece andando a vedere i pezzi d’argento nel tuo portagioie ,essi sono probabilmente fatti di argento sterling piuttosto che di argento puro. L’argento sterling contiene tipicamente circa il 7,5% di rame, rendendolo più forte dell’argento puro al 99,9% (che è raro) ma anche più probabile che si appanni. (Il rame è il principale responsabile dell’appannamento dei gioielli in argento sterling). Per sapere se i tuoi gioielli sono in argento sterling rispetto a quelli placcati in argento, controlla la chiusura per un marchio che dice 9.25, 925/1000, Sterling, S/S, o Sterling 9.25. Se la tua collana o il tuo braccialetto non hanno queste marcature, probabilmente sono placcati in argento. Se acqua e sapone non bastano, puoi provare altri metodi fai-da-te per pulire l’argento che utilizzano comuni prodotti da dispensa e da casa, tra cui bicarbonato di sodio, succo di limone, olio d’oliva, aceto bianco, sale e dentifricio.

Quindi andiamo a vedere come fare una pulizia perfetta: Mettere due parti di bicarbonato di sodio con una parte di acqua per fare una pasta, poi strofinare delicatamente la miscela sui gioielli. Risciacquare e asciugare con un panno morbido o un asciugamano in microfibra. Puoi anche seguire un metodo simile usando l’amido di mais. Basta lasciare che la pasta che si asciughi completamente per rimuovere l’appannamento. Mescolare limone e olio d’oliva. Mescola 1/2 tazza di succo di limone e 1 cucchiaino di olio d’oliva in una soluzione. Immergere un panno pulito nella soluzione e strofinare delicatamente l’argento fino a farlo brillare. Risciacquare e asciugare. Combina aceto e bicarbonato di sodio: Mescola 1/2 tazza di aceto bianco e 2 cucchiai di bicarbonato di sodio, poi lascia i tuoi gioielli d’argento in ammollo nella miscela per due o tre ore prima di sciacquarli e lucidarli.

Una piccola quantità di dentifricio diluito e una spazzola a setole morbide possono fare miracoli per la pulizia dei gioielli in argento. Assicurati solo che il dentifricio non sia una formula sbiancante, e non usare questo metodo su nulla di argentato. L’argento mantiene la sua lucentezza meglio se indossato frequentemente, quindi gli anelli d’argento tendono a mantenere un certo livello di lucentezza quotidiana. Ma gli anelli che sono stati messi da parte per lunghi periodi di tempo (o non conservati correttamente) potrebbero richiedere una cura extra. Se acqua e sapone non sono sufficienti, puoi usare uno spazzolino da denti pulito per strofinare qualsiasi dettaglio che rimane appannato. I metodi fai da te descritti sopra possono funzionare anche per pulire gli anelli d’argento. Il metodo migliore per pulire gli anelli d’argento dipenderà dagli altri materiali del pezzo, come turchesi, perle e altre pietre preziose o metalli preziosi. Questi potrebbero essere danneggiati da alcuni metodi di pulizia. L’aceto, per esempio, può danneggiare le pietre porose e il bicarbonato di sodio può graffiare i metalli morbidi. Di nuovo, se l’anello è prezioso, consulta un professionista prima di pulirlo.

Invece per quanto riguarda le catene d’argento su collane e bracciali possono appannarsi facilmente a causa del contatto con lozioni, profumi e sudore, e questi pezzi delicati spesso hanno bisogno di cure speciali. Fortunatamente, puoi usare lo stesso metodo usato per pulire le posate d’argento per le catene. L’appannamento dell’argento è spesso solfuro d’argento, che si crea quando gli atomi di zolfo si combinano con l’argento. Questo metodo di pulizia utilizza un foglio di alluminio per tirare via gli atomi di zolfo dall’argento e far brillare il pezzo. Si noti che questa strategia è efficace, ma può avere un odore sgradevole. Quindi iniziamo : rivestire l’intera superficie di una grande ciotola o padella con un foglio di alluminio. Riempire la padella con acqua bollente. Aggiungere 1/4 tazza di bicarbonato di sodio e 2 cucchiaini di sale kosher all’acqua e mescolare. Si formeranno delle bolle. Mettere i gioielli d’argento nella soluzione e mescolare delicatamente, facendo attenzione a non colpire i pezzi insieme o contro i lati della padella. Lasciare riposare per un massimo di 5 minuti. Rimuovere e asciugare accuratamente con un panno morbido. La chiave per gioielli d’argento senza appannamento è la prevenzione. Anche se non puoi proteggere completamente l’argento dall’aria, dal calore o dall’umidità, puoi fare del tuo meglio per limitare l’esposizione. In primo luogo, tutti i gioielli d’argento dovrebbero essere conservati correttamente in borse morbide e anti appannamento in un luogo fresco e buio. Più bassa è l’umidità, meglio è. Alcune persone aggiungono un pezzo di gesso, un pacchetto di carbone, o anche gel di silice alle borse per aiutare a rimuovere l’umidità.

L’umidità extra è anche il motivo per cui lasciare i gioielli in bagno non è una buona idea. Rimuovi anelli, orecchini e altri pezzi d’argento prima di fare la doccia, nuotare o lavare i piatti, e assicurati di mettere i tuoi gioielli per ultimi, dopo che tutti i tuoi profumi e lozioni hanno avuto il tempo di affondare. Un altro modo un po’ sorprendente per prevenire l’appannamento è semplicemente indossare l’argento. L’attrito quotidiano della vita in realtà fa miracoli per far brillare l’argento.

Open chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: