Il produttore statunitense di stampanti 3D Systems ha annunciato l’ultima aggiunta al suo portafoglio di materiali, VisiJet Wax Jewel Red, per consentire disegni più intricati per la produzione di gioielli. In combinazione con la tecnologia di stampa 3D a cera pura dell’azienda, il materiale facilita nuovi stili di design per la fusione di gioielli, offrendo anche vantaggi in termini di efficienza e riduzione dei rifiuti. “La produzione additiva ha lasciato il segno nel settore della gioielleria, permettendo agli artigiani di spingere i confini e portare la loro creatività a nuovi livelli”, ha detto il dottor Edwin Hortelano, Senior Vice President, Materials Engineering and Development di 3D Systems. “Abbiamo creato VisiJet Wax Jewel Red come il passo successivo nel nostro portafoglio di fusione in cera al 100%, specificamente per consentire la qualità ineguagliata della fusione a cera persa per gli stili di design dei gioielli con caratteristiche raffinate. “QUESTA AGGIUNTA AIUTA GLI ARTIGIANI E LE CASE DI FUSIONE A REALIZZARE DESIGN UNICI, MIGLIORANDO LA PRODUTTIVITÀ E RIDUCENDO I COSTI.” La stampa 3D in cera può essere integrata nei processi standard di fusione a cera persa per la produzione di gioielli, al fine di fornire una serie di vantaggi di costo, efficienza e design. Secondo 3D Systems, la stampa 3D in cera è diventata lo standard riconosciuto per la produzione di modelli per la fusione di gioielli. Tuttavia, la tecnologia ha ancora difficoltà a raggiungere alcuni stili e disegni che richiedono maglie fini e dettagli intricati. La tecnologia di stampa 3D a cera di 3D Systems è sviluppata specificamente per applicazioni di gioielleria, ed è accompagnata da una scelta di cera al 100% e materiali plastici colabili per modelli ad alta risoluzione e processi di fusione, e materiali per la produzione di modelli di precisione per lo stampaggio di gomma o silicone o la prototipazione.

La tecnologia e i materiali per la stampa della cera dell’azienda, combinati con il suo software di stampa 3D, possono essere integrati senza soluzione di continuità nei processi standard di fusione a cera persa per ottenere una maggiore libertà di progettazione, una fusione per la stampa di modelli in giornata e aiutare a eliminare i tempi e i costi di attrezzaggio. Wax Jewel Red è l’ultima aggiunta al portafoglio di materiali per gioielli di 3D Systems, ed è stato progettato per espandere le potenziali applicazioni della tecnologia di stampa 3D specifica per i gioielli dell’azienda. La tecnologia dell’azienda comprende la sua stampante 3D ProJet MJP 2500W, il software 3D Sprint e il software di gestione 3D Connect, insieme ai suoi materiali cerosi VisiJet. I materiali di cera VisiJet si sciolgono come le cere standard per la fusione, con zero contenuto di ceneri per fusioni senza difetti. Sono durevoli per la manipolazione e la fusione di caratteristiche fini, e i colori ad alto contrasto permettono agli utenti di visualizzare facilmente i dettagli fini. VisiJet Wax Jewel Red è l’ultimo materiale aggiunto alla gamma, ed è progettato appositamente per soddisfare le esigenze delle case di colata che producono modelli di gioielli che includono disegni di fusione e incastonatura di pietre.

La maggiore flessibilità del materiale riduce le rotture dovute alla manipolazione durante il processo di fusione a cera persa, il che è particolarmente vantaggioso per i modelli che includono caratteristiche fini come la filigrana leggera e la rete metallica sottile. Secondo 3D Systems, le case di fusione che integrano VisiJet Wax Jewel Red nei loro flussi di lavoro di produzione saranno in grado di produrre modelli più durevoli e flessibili, portando a una riduzione dei rifiuti, del tempo e dei costi. Il nuovo materiale permette anche la stampa di modelli e la fusione in giornata, eliminando i tempi e i costi di attrezzaggio e fornendo una maggiore libertà di progettazione per le case di fusione e i gioiellieri. VisiJet Wax Jewel Red è già disponibile dal 20 settembre 2021.

Oltre alla sua tecnologia di stampa 3D in cera, 3D Systems punta anche al mercato della gioielleria con un’altra delle sue offerte, la sua piattaforma di stampa 3D . Il pacchetto di stampa 3D è ottimizzato per il mercato della gioielleria stampata in 3D, e contiene l’hardware, il software e i materiali dell’azienda progettati per fornire dettagli molto accurati e finiture superficiali lisce. L’anno scorso, 3D Systems ha annunciato che avrebbe ampliato il portafoglio di materiali compatibili per la sua stampante 3D , e da allora ha lanciato una suite di nuovi polimeri per la macchina. Nel mese di maggio, l’azienda ha aggiunto quattro nuove varianti di resina al suo portafoglio di materiali per fornire una maggiore ritardante di fiamma, resistenza e biocompatibilità alle parti industriali e di gioielleria stampate in 3D.

Open chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: