Come diventare un ragazzo famoso per i gioielli

Come diventare un ragazzo famoso per i gioielli

 

Guida per principianti (e 20 pezzi di gioielli approvati da GQ) che ti aiuteranno a dare il via al tuo viaggio nei gioielli.

È difficile portare bene i gioielli. Per molti uomini, infilarsi un paio di orecchini è ancora un territorio inesplorato e per alcuni, pensare al proprio guardaroba è già uno sforzo sufficiente, e per altri, i gioielli rimangono accoppiati con un certo stigma, che si tratti di femminilità, sessualità o abbigliamento alternativo in generale. Ma se c’è mai stato un momento per iniziare a pensare di mettere un anello al dito in senso decisamente non matrimoniale, è ora.

Gli ultimi anni hanno visto sempre più uomini, sia nelle strade che sotto i riflettori, abbracciare l’accessoristica in tutte le forme. Personaggi come ASAP Rocky, Harry Styles e Shawn Mendes sono solo alcune delle celebrità che dimostrano che i gioielli da uomo non sono solo le collane di puka degli anni ’90. In effetti, ci sono infiniti modi per indossare gioielli con sicurezza e con un obiettivo cool…. pensate ai polsini di metallo impilati fino agli dei, ai choker di perle posizionati con disinvoltura sotto il bavero di un abito e, naturalmente, a quella catena d’argento di Normal People che si è guadagnata un proprio seguito di culto. Qui, vi presentiamo la guida definitiva all’uso dei gioielli da uomo, dandovi consigli su come iniziare e su cosa indossare a strati, per vestire come un uomo assolutamente moderno. Anche se non possiamo esattamente dire se ti trasformerai in Jason Momoa in una notte, ti garantiamo che almeno raccoglierai qualche complimento.

Iniziamo dagli anelli… L’impilamento degli anelli è diventato una specie di arte in questi giorni, ma se sei alle prime armi con i gioielli, non esagerare. Il modo migliore per iniziare a decorare, è una semplice fascia, indossata su un dito a tua scelta. Inizia in modo piccolo ed elegante: non puoi sbagliare con un metallo ossidiana o un argento essenziale. Solo quando ti sarai abituato al primo anello, dovresti iniziare a pensare ad altri da aggiungere alla tua collezione. Puoi eseguire l’intero esercizio “uno per ogni colore” e stratificare a tuo piacimento, oppure puoi guardare a stili più corposi, come un anello con sigillo senza tempo in argento o oro. Le fasce più spesse con motivi o disegni incisi sono anche un’affermazione sicura: Gucci ha un sacco di modelli accattivanti in questo senso. Una volta che sei a tuo agio con la tua collezione di anelli, e stai pensando di indossarne diversi contemporaneamente, tieni l’equilibrio in primo piano nella tua mente. Indossa il sigillo più spesso da solo su una mano, e un paio di bande più sottili sull’altra. Naturalmente, è anche importante mantenere la praticità in mente, se i vostri giorni di lavoro sono hands-on, non si vuole sembrare, indossando una cintura di campionato sulle dita, come un addobbo di natale.

Adesso invece parliamo dei bracciali…. Non c’è bisogno di dirlo, ma la vestibilità è incredibilmente importante quando si cerca un braccialetto. Mentre puoi essere un po’ più liberale con gli stili più leggeri, una catena più pesante dovrebbe lasciare poco spazio per scivolare scomodamente sul tuo polso. Come con gli anelli, è bene fare piccoli passi prima di lasciarsi trasportare dalle accozzaglie da mettere al braccio. Un semplice braccialetto intrecciato è un ottimo punto di partenza, prima di avventurarsi con metallo o perline. Una fascia nera è universalmente lusinghiera ed è il modo più semplice per elevare qualsiasi vestito. Il prossimo passo che puoi fare è pensare di mescolare diverse texture. Se il tuo primo pezzo era una fascia intrecciata, abbinandola a delle perline o a un sottile bracciale di metallo farai capire a tutti che fai sul serio. Mentre puoi acquistare una catena approvata da Mr T, ancora una volta dovrebbe essere la prima cosa che ti viene in mente. Considera anche il polso su cui indossi il tuo orologio e metti il tuo braccialetto sul braccio opposto. L’equilibrio è la chiave.

Adesso invece andiamo alla scelta degli orecchini….. Se c’è qualcosa che Harry Styles e Lil Nas X ci hanno insegnato, è che quando si tratta di fare una dichiarazione relativa alle orecchie, l’asimmetria è suprema. Un pezzo penzolante da un orecchio e una semplice borchia dall’altro? Non c’è niente di più cool. Ti senti un intenditore di orecchini? Bene, allora sei uno dei fortunati che possono indossarne più di un paio. Se hai piercing su e giù per l’orecchio, così come attraverso il lobo; bilancieri, calibri e persino i taper dovrebbero essere sul tuo radar. Un pezzo di cartilagine d’oro, per esempio, è abbastanza d’impatto per essere indossato da solo. Tuttavia, se sei più attratto dalla sobrietà degli accessori, un paio di cerchi in argento sarà il tuo migliore amico e un vero tuttofare nella tua collezione. Tutti questi stili, naturalmente, non sono solo per ragazzi con piercing. Le versioni a clip dei tuoi cerchi preferiti, le borchie e gli orecchini pendenti sono tutti disponibili se hai paura dell’impegno (o dell’ago).

Ed infine il pezzo che non dovrebbe mai mancare…le collane : Se sei ancora titubante sull’indossare una collana, basta guardare come Jason Momoa indossa bene i suoi ciondoli. Sì, siamo completamente a bordo del carrozzone delle catene. Le collane sono uno dei migliori tipi di gioielli in cui investire per la loro facilità e versatilità: non richiedono piercing e possono essere visibili quanto vuoi. C’è la classica medaglietta, che è l’accessorio storicamente più associato all’abbigliamento maschile, ma se hai voglia di esplorare qualcosa di più contemporaneo, sali di livello con una semplice catena d’argento, che si adatta a tutto, da una maglietta a una camicia bianca. I ciondoli più grandi potrebbero essere un po’ più difficili da abbinare: cercane uno che arrivi a metà torace, e sentiti libero di mescolare e abbinare con lunghezze più corte in diverse finiture e metalli una volta che il tuo primo si indossa come una seconda pelle. E sì, c’è un modo per introdurre un po’ di bohémien da spiaggia nel tuo outfit senza le conchiglie puka. Un girocollo di corde o perle colorate alla Harry Styles o Shawn Mendes, fa miracoli per personalizzare un look e aiutarti a distinguerti con un lavoro minimo.

L’impatto degli antichi ornamenti sulla moda degli uomini

L’impatto degli antichi ornamenti sulla moda degli uomini

Ti piacerebbe imparare chi, quando e perché ha iniziato a indossare gioielli per la prima volta e quali cambiamenti ha subito la gioielleria durante la sua evoluzione? Allora sei nel posto giusto. Sorprendentemente, i primi a sfruttare il potere dell’abbellimento furono gli uomini e questo accadde nell’età della pietra. Naturalmente, avevano una scarsa scelta di prodotti e materiali: zanne, artigli, pelliccia, pelle e cose simili trovate in natura.

Tuttavia, questi mezzi decorativi servivano ad avere successo, come riflesso dello status che un uomo aveva nella società, così come segni distintivi e amuleti. Quindi anche le nuove tendenze, se si scava più a fondo, non sono così nuove. Quando se si va a vedere la breve storia dei gioielli che indossavano uomini, si può vedere che l’uomo non ha mai evitato tutte le varie cose che luccicavano .

Parliamo adesso dei gioielli che venivano usati come amuleti e oggetti che facevano e fanno parte dello stato : Possiamo sbirciare gli eventi millenari solo attraverso pitture rupestri e reperti archeologici. Eppure, queste prove sono più che sufficienti per capire perché gli uomini indossavano ornamenti per il corpo. Per gli uomini delle caverne, artigli e zanne servivano come totem, un marchio di appartenenza a un certo clan, nonché un indicatore di forza e valore. Inoltre, conservando un “trofeo” di una bestia sconfitta o di un nemico, i guerrieri ne ricevevano il potere.

La stratificazione sociale influenzò i gioielli molto più tardi. Più il mondo si civilizzava, più importanza veniva data agli accessori per il corpo e ai materiali con cui erano fatti. I pezzi più appariscenti appartenevano a leader, governanti e sacerdoti. Per l’élite dominante, i gioielli divennero un simbolo di potere. In un certo senso, metteva in mostra il diritto al trono. Per i sacerdoti, gli sciamani e i servitori di Dio, gli accessori messi al collo, alle braccia e alla testa possedevano un significato sacro. Le persone che servivano le divinità credevano che materiali e forme speciali favorissero la comunicazione con i loro padroni divini e aiutassero a predicare i loro culti.

Nel complesso, i gioielli più costosi del mondo antico appartenevano a persone ricche, potenti e influenti. Il Medioevo ha sminuito il significato dei gioielli. Con l’eccezione della nobiltà e dei governanti, le masse avevano una vita piuttosto ascetica. La chiesa ha elaborato regole severe riguardo all’indossare anelli, bracciali e altri tipi di gioielli. Fondamentalmente, le masse non avevano il diritto di possedere o indossare decorazioni (non potevano comunque permettersele). Il veto sui gioielli fu eliminato nell’VIII secolo, quando la morale divenne molto più frivola. Anche il più potente re del mondo antico guardava con invidia questo lusso sfacciato. Oro, argento, platino, tutti i tipi di pietre preziose incorporate nei gioielli, facevano brillare ogni uomo benestante. Ai popolani non era più vietato avere gioielli e accessori, ma quello che indossavano era modesto e funzionale piuttosto che sontuoso e appariscente.

Parliamo dei gioielli da uomo per il collo e la testa: Lo sviluppo dei gioielli da uomo per la testa si è praticamente fermato con la scomparsa della monarchia. La vita di un uomo comune non era di certo destinata ad indossare corone e tiare. Almeno, gli uomini sono riusciti a salvare collane e ciondoli dall’oblio. Tuttavia, il tempo ha tolto loro, significati e significanti. Oggi guardiamo con un sorriso le immagini degli antichi egizi e i loro ciondoli a forma di sole o i vichinghi che indossano medaglioni a forma di ascia. È vero, molti ragazzi scelgono ancora questi antichi simboli per essere modaioli, ma non hanno più interesse a conoscere il loro significato.

La gente moderna ha smesso di credere nelle divinità, nel destino e nella magia. Tuttavia, hanno il diritto di indossare bei gioielli da collo, e i simboli antichi per migliorare il loro stile. Continuiamo a parlare dei : gioielli da uomo per mani e polsi: Di tutti i significati storicamente stabiliti inerenti agli anelli, solo due sono rimasti fino ad oggi: matrimonio e ricchezza. Tuttavia, in passato, gli anelli avevano molti ruoli importanti. Per esempio, un anello con sigillo, aveva un monogramma invertito o un’immagine dello stemma, quando veniva messo a fuoco, lasciava un’impronta che convalidava l’autenticità di una lettera o di un documento.

Anche gli arcieri usano anelli di metallo molto larghi per proteggere le loro dita dai tagli dell’arco. Infine, sempre parlando del passato, gli anelli erano una sorta di mezzo di pagamento per un servizio fedele, una moneta, e un simbolo di una carriera di successo alla corte del re. Oggi, gli anelli d’oro e d’argento per gli uomini sono piuttosto decorativi che funzionali. È vero, alcuni grandi uomini li ostentano, per mostrare la loro appartenenza a una certa comunità o gruppo (per esempio, i Papi e i loro anelli episcopali ), ma questo fenomeno non è diffuso. Per quanto riguarda i braccialetti, anche la loro funzionalità e il loro significato hanno subito cambiamenti critici.

Durante le crociate e i cavalieri, i braccialetti borchiati divennero una sorta di arma ausiliaria nei combattimenti con la spada. I braccialetti di pelle che coprivano l’intero avambraccio servivano come armatura e protezione contro i tagli di spada. I sacerdoti usavano braccialetti di pietra e legno nelle loro preghiere. Invece oggi , quando i braccialetti hanno perso quasi completamente il loro significato pratico, possiamo ancora notare l’eco delle epoche passate nel loro design. Per esempio, i braccialetti di pelle borchiati sono comuni nelle comunità di biker e rocker, e i rosari sono una delle tendenze più calde del 21° secolo.

Infine parliamo degli orecchini sempre da uomo : Oggi, gli uomini indossano orecchini perché è elegante e alla moda. Tuttavia, i nostri antenati indossavano queste piccole decorazioni perché servivano ad un certo scopo. Gli orecchini erano comuni tra i marinai e i pirati. Si poteva meritare un orecchino solo dopo aver attraversato l’equatore. Se un pirata moriva sulla terraferma, il suo orecchino poteva comprargli un funerale decente. I cannonieri si bucavano le orecchie per apporre dei tappi di cera: servivano a proteggere le orecchie dagli effetti di un’esplosione.