Antiquariato: Gioielli ancora in uso

Antiquariato: Gioielli ancora in uso

 

Non li fanno più come una volta” è un vecchio standard del business dell’antiquariato. L’implicazione, naturalmente, è che tutto ciò che è nuovo è spazzatura, mentre tutto ciò che è vecchio deve essere buono se è durato così a lungo. E mentre c’è un fondo di verità in tutto questo, il fatto è che ci sono ancora artigiani (e donne) là fuori che fanno le cose alla vecchia maniera. Se ti piace la gioielleria di qualità, visitare il Ponte Vecchio a Firenze, in Italia, è come fare un passo indietro nel tempo. Se non è sulla tua lista dei desideri, dovrebbe esserlo. Costruito nel 1345, l’attuale incarnazione del Ponte Vecchio è, infatti, un piccolo ponte sul fiume Arno che originariamente era pieno di macellerie e venditori di pesce. (Si sa che il ponte esisteva già nel 996, ma fu distrutto dalle inondazioni del 1117 e del 1333). Tuttavia, dopo 250 anni, l’odore divenne finalmente troppo forte per la famiglia Medici, che fu decretato che da quella volta in poi, solo i fabbricanti di gioielli e gli orafi potevano occupare le sue bancarelle. Oggi, sono soprattutto i gioiellieri di fascia alta che riempiono il ponte, e continuano a fare e vendere alcuni dei migliori gioielli del mondo.

Mentre la strada è aperta a chiunque abbia un conto in banca adeguato, un prerequisito per fare shopping al Ponte Vecchio è conoscere il gergo. Così, l’articolo di oggi è un rapido primer su alcune delle parole fantasiose che sentirete e che sono usate per giustificare quei prezzi fantasiosi. In questo caso, chi è avvisato è avvisato. La filigrana è un lavoro in filo metallico estremamente delicato che rende o completa una parte di un disegno di gioielli. Il traforo è un motivo intrecciato, spesso simmetrico o ripetitivo, che viene ritagliato da una fascia di metallo prezioso. Un intarsio di niello è una sostanza nera generalmente usata per riempire le rientranze e far risaltare il contrasto in un’incisione delicata. Un intarsio damascato è una combinazione di metalli preziosi intarsiati in o sopra l’altro per creare un contrasto multicolore. Il repoussé si riferisce ad una tecnica che crea immagini in bassorilievo sulla superficie in virtù di un’attenta martellatura dal retro o dall’interno. I dettagli, aggiunti dall’esterno, vengono dopo. Questa delicata combinazione di smalto e filigrana riflette l’esperienza di molti secoli.

Queste tecniche e altre ancora risalgono al Rinascimento, e molti dei negozi del Ponte Vecchio hanno venduto questo tipo di gioielli per generazioni. Sfortunatamente, la pandemia ha preso il suo tributo, cacciando molti degli attuali artigiani dal ponte e in una vicina sezione commerciale. Altri hanno preso spazio presso la Casa dell’ Orafo, un antico monastero che ora ospita circa 20 creatori di gioielli. Da tutti i conti, i venditori di gioielli del mondo hanno subito un colpo considerevole nel 2020, con quelli di Firenze in calo fino all’80%. L’aggiunta di orologi premium ha aiutato a portare avanti la giornata per alcuni commercianti, ma la maggior parte attende il ritorno degli 11 milioni di visitatori annuali di Firenze. Se i vostri piani estivi includono una visita in Italia, assicuratevi di prendere questa strada storica e guardare i gioielli fatti alla maniera dei Medici. Vale la pena fermarsi.

Come diventare un ragazzo famoso per i gioielli

Come diventare un ragazzo famoso per i gioielli

 

Guida per principianti (e 20 pezzi di gioielli approvati da GQ) che ti aiuteranno a dare il via al tuo viaggio nei gioielli.

È difficile portare bene i gioielli. Per molti uomini, infilarsi un paio di orecchini è ancora un territorio inesplorato e per alcuni, pensare al proprio guardaroba è già uno sforzo sufficiente, e per altri, i gioielli rimangono accoppiati con un certo stigma, che si tratti di femminilità, sessualità o abbigliamento alternativo in generale. Ma se c’è mai stato un momento per iniziare a pensare di mettere un anello al dito in senso decisamente non matrimoniale, è ora.

Gli ultimi anni hanno visto sempre più uomini, sia nelle strade che sotto i riflettori, abbracciare l’accessoristica in tutte le forme. Personaggi come ASAP Rocky, Harry Styles e Shawn Mendes sono solo alcune delle celebrità che dimostrano che i gioielli da uomo non sono solo le collane di puka degli anni ’90. In effetti, ci sono infiniti modi per indossare gioielli con sicurezza e con un obiettivo cool…. pensate ai polsini di metallo impilati fino agli dei, ai choker di perle posizionati con disinvoltura sotto il bavero di un abito e, naturalmente, a quella catena d’argento di Normal People che si è guadagnata un proprio seguito di culto. Qui, vi presentiamo la guida definitiva all’uso dei gioielli da uomo, dandovi consigli su come iniziare e su cosa indossare a strati, per vestire come un uomo assolutamente moderno. Anche se non possiamo esattamente dire se ti trasformerai in Jason Momoa in una notte, ti garantiamo che almeno raccoglierai qualche complimento.

Iniziamo dagli anelli… L’impilamento degli anelli è diventato una specie di arte in questi giorni, ma se sei alle prime armi con i gioielli, non esagerare. Il modo migliore per iniziare a decorare, è una semplice fascia, indossata su un dito a tua scelta. Inizia in modo piccolo ed elegante: non puoi sbagliare con un metallo ossidiana o un argento essenziale. Solo quando ti sarai abituato al primo anello, dovresti iniziare a pensare ad altri da aggiungere alla tua collezione. Puoi eseguire l’intero esercizio “uno per ogni colore” e stratificare a tuo piacimento, oppure puoi guardare a stili più corposi, come un anello con sigillo senza tempo in argento o oro. Le fasce più spesse con motivi o disegni incisi sono anche un’affermazione sicura: Gucci ha un sacco di modelli accattivanti in questo senso. Una volta che sei a tuo agio con la tua collezione di anelli, e stai pensando di indossarne diversi contemporaneamente, tieni l’equilibrio in primo piano nella tua mente. Indossa il sigillo più spesso da solo su una mano, e un paio di bande più sottili sull’altra. Naturalmente, è anche importante mantenere la praticità in mente, se i vostri giorni di lavoro sono hands-on, non si vuole sembrare, indossando una cintura di campionato sulle dita, come un addobbo di natale.

Adesso invece parliamo dei bracciali…. Non c’è bisogno di dirlo, ma la vestibilità è incredibilmente importante quando si cerca un braccialetto. Mentre puoi essere un po’ più liberale con gli stili più leggeri, una catena più pesante dovrebbe lasciare poco spazio per scivolare scomodamente sul tuo polso. Come con gli anelli, è bene fare piccoli passi prima di lasciarsi trasportare dalle accozzaglie da mettere al braccio. Un semplice braccialetto intrecciato è un ottimo punto di partenza, prima di avventurarsi con metallo o perline. Una fascia nera è universalmente lusinghiera ed è il modo più semplice per elevare qualsiasi vestito. Il prossimo passo che puoi fare è pensare di mescolare diverse texture. Se il tuo primo pezzo era una fascia intrecciata, abbinandola a delle perline o a un sottile bracciale di metallo farai capire a tutti che fai sul serio. Mentre puoi acquistare una catena approvata da Mr T, ancora una volta dovrebbe essere la prima cosa che ti viene in mente. Considera anche il polso su cui indossi il tuo orologio e metti il tuo braccialetto sul braccio opposto. L’equilibrio è la chiave.

Adesso invece andiamo alla scelta degli orecchini….. Se c’è qualcosa che Harry Styles e Lil Nas X ci hanno insegnato, è che quando si tratta di fare una dichiarazione relativa alle orecchie, l’asimmetria è suprema. Un pezzo penzolante da un orecchio e una semplice borchia dall’altro? Non c’è niente di più cool. Ti senti un intenditore di orecchini? Bene, allora sei uno dei fortunati che possono indossarne più di un paio. Se hai piercing su e giù per l’orecchio, così come attraverso il lobo; bilancieri, calibri e persino i taper dovrebbero essere sul tuo radar. Un pezzo di cartilagine d’oro, per esempio, è abbastanza d’impatto per essere indossato da solo. Tuttavia, se sei più attratto dalla sobrietà degli accessori, un paio di cerchi in argento sarà il tuo migliore amico e un vero tuttofare nella tua collezione. Tutti questi stili, naturalmente, non sono solo per ragazzi con piercing. Le versioni a clip dei tuoi cerchi preferiti, le borchie e gli orecchini pendenti sono tutti disponibili se hai paura dell’impegno (o dell’ago).

Ed infine il pezzo che non dovrebbe mai mancare…le collane : Se sei ancora titubante sull’indossare una collana, basta guardare come Jason Momoa indossa bene i suoi ciondoli. Sì, siamo completamente a bordo del carrozzone delle catene. Le collane sono uno dei migliori tipi di gioielli in cui investire per la loro facilità e versatilità: non richiedono piercing e possono essere visibili quanto vuoi. C’è la classica medaglietta, che è l’accessorio storicamente più associato all’abbigliamento maschile, ma se hai voglia di esplorare qualcosa di più contemporaneo, sali di livello con una semplice catena d’argento, che si adatta a tutto, da una maglietta a una camicia bianca. I ciondoli più grandi potrebbero essere un po’ più difficili da abbinare: cercane uno che arrivi a metà torace, e sentiti libero di mescolare e abbinare con lunghezze più corte in diverse finiture e metalli una volta che il tuo primo si indossa come una seconda pelle. E sì, c’è un modo per introdurre un po’ di bohémien da spiaggia nel tuo outfit senza le conchiglie puka. Un girocollo di corde o perle colorate alla Harry Styles o Shawn Mendes, fa miracoli per personalizzare un look e aiutarti a distinguerti con un lavoro minimo.